BORGO INDACO | scuola estiva | comunicazione di non apertura

C’è chi considera l’inciampo come un arresto , qualcosa che inevitabilmente ci blocca, un limite oltre il quale non andare. A noi piace pensare che proprio quell’imprevisto che apparentemente ci ferma può diventare l’opportunità per percorrere nuove strade, trovare un altro tempo.

E’ con questa riflessione e dopo decine e decine di notti insonni che vi comunichiamo che quest’anno la scuola di Borgo Indaco non aprirà. Lo diciamo prima di tutto a voi bambine e bambine che con la vostra presenza e con la potenza che con il vostro cuore portate ogni anno al nostro progetto lo rendete vivo e sempre nuovo. Lo diciamo a voi tutti e tutte che credete in questo progetto da dieci anni e a tutti coloro che ci sostengono e che in vario modo hanno seguito l’evoluzione di questa scuola sperimentale nata nella città di Cesena con una piccola comunità di 10 bambin* e che ad oggi ne ospita ogni anno tra i 60 e gli 80. Questa decisione è frutto di un grande , difficile e denso lavoro che ci ha portato a comprendere che Katrièm non è quest’anno in grado di sostenere le condizioni che sono previste dal decreto in relazione all’emergenza sanitaria, non è in grado strutturalmente, moralmente, umanamente e pedagogicamente. Questa scelta ci serve ora per porci tante domande che nei prossimi mesi ci serviranno per iniziare ad immaginare già la riapertura della scuola nel 2021. 

Vi ringraziamo perchè in tanti e tante ci avete scritto e sollecitato e sappiamo che eravate in attesa di questa notizia. vi siamo grate per il sostegno che ci avete dato.

Vi auguriamo perciò che tutti gli imprevisti e gli inciampi possano portare alle vostre vite un tempo-seme in cui accogliere domande e creare uno spazio nuovo alla relazione, mettendo al centro i bambini e le bambine.