Teatro

 STANZA DEL TEATRO

 “Teatro? Rinunciare alla paura ed alla vergogna alle quali mi costringono i tuoi occhi appena gli sono accessibile tutto intero. Non nascondermi più, essere quello che sono. Almeno qualche minuto, dieci minuti, venti minuti, un’ora. 
Trovare un luogo dove tale essere in comune sia possibile”
J.Grotowski
 
………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………
 

+ didattica / PROGRAMMA 2012-2013

 

 > FEBBRAIO 2013 / APRILE 2013
 

[LAB 004]

LABORATORIO DI TEATRO | PER ADULTI

PRIMO INCONTRO 11 FEBBRAIO 2013 ORE 21.00
 
Condotto da Festina Perduta Teatro
“Teatro? Rinunciare alla paura ed alla vergogna alle quali mi costringono i tuoi occhi appena gli sono accessibile tutto intero. Non nascondermi più, essere quello che sono. Almeno qualche minuto, dieci minuti, venti minuti, un’ora. Trovare un luogo dove tale essere in comune sia possibile”  J. Grotowski 

Il laboratorio si propone di indagare, analizzare e giocare con  gli aspetti inerenti a ciò che chiamiamo Rappresentazione: di sé e dell’altro da sé. Durante il laboratorio saranno affrontati: il lavoro fisico e vocale sia nella sua individualità che in relazione agli altri, il controllo del gesto e l’espressività corporea, i livelli di presenza-attenzione-necessità, il passaggio dal quotidiano all’extraquotidiano, la relazione fra corpo e spazio, la narrazione e il gioco dell’improvvisazione come mezzo per stimolare la fantasia e la creatività.

>> Il laboratorio prevede la costruzione di un flash mob teatrale come apertura finale al pubblico.

PRIMO INCONTRO Lunedì 11 Febbraio ore 21.30

DOVE Cesena, Via Mami 403

QUANDO il lunedì sera dalle 21.00 alle 23.00

Dal 11 febbraio al 15 Aprile 2013

………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

> NOVEMBRE 2012 / APRILE 2013
 

 [TRASFORMATI] 

Laboratorio di teatro dei sensi 

 condotto da Samantha Turci

Questo progetto di ricerca prende avvio dall’incontro fra Samantha Turci e Paula Carbini e il gruppo di ricerca marchigiano/cesenate, composto da dodici partecipanti che, assieme alle conduttrici, si sono uniti in un percorso di ricerca attorno al tema della trasformazione. Durante gli incontri, si è indagato il tema in oggetto e costruito un esito finale che ha avuto luogo a Serra De’ Conti il 25 agosto in occasione di NotteNera2012. L’intenzione di questo laboratorio è quella di lavorare alla medesima ricerca, sempre attraverso il metodo del teatro sensoriale, dando la possibilità di partecipare a vecchi e nuovi partecipanti per riuscire, in primavera, ad allestire un percorso di teatro sensoriale interattivo a Cesena.

Il teatro sensoriale è un particolare metodo di ricerca del teatro contemporaneo nato alla fine degli anni 80 per opera del regista, drammaturgo e antropologo Enrique Vargas. È un evento-spettacolo capace di trasformare il ruolo dello spettatore da passivo ad attivo. Chi fruisce di questa particolare esperienza assume così l’essenza del viaggiatore. L’intreccio tra drammaturgia e poetica dell’immagine sensoriale, assieme a mito, gioco, rito, memoria e spazio sono le chiavi poetiche di questo lavoro.

DOVE Cesena, Via Mami 403

QUANDO il mercoledì sera dalle 21.00 alle 23.00

Dal 7 novembre 2012 all’ultimo mercoledì di aprile circa

PRIMO INCONTRO DI PRESENTAZIONE 24 ottobre 2012

Samantha Turci si occupa di teatro sensoriale e arte contemporanea in qualità di autrice, performer, designer e ricercatrice di metodologie sensoriali applicate all’ arte installativa e al teatro. Diplomata presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna in scenografia nel A.A. 2001/2002, dal 2001 realizza percorsi di teatro sensoriale seguendo il modello del drammaturgo colombiano Enrique Vargas, sul quale scrive la tesi di laurea e con il quale continua a formarsi presso Il Funaro di Pistoia, conseguendo il diploma in Teatro dei Sensi nel 2009.

………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

> NOVEMBRE 2012 / APRILE 2013

[LAB 003] 

Laboratorio di teatro 

 condotto da FESTINA PERDUTA TEATRO / Matteo Carlomagno, Edoardo La Scala, Paolo Summaria, Mirco Ciorciari
 
“Teatro? Rinunciare alla paura ed alla vergogna alle quali mi costringono i tuoi occhi appena gli sono accessibile tutto intero. Non nascondermi più, essere quello che sono. Almeno qualche minuto, dieci minuti, venti minuti, un’ora. Trovare un luogo dove tale essere in comune sia possibile”  J. Grotowski 
 
DOVE Cesena, Via Mami 403
QUANDO il lunedì sera dalle 21.00 alle 23.00 /Dal 5 Novembre 2012 al 28 Gennaio 2013
PRIMO INCONTRO DI PRESENTAZIONE 5 novembre 2012
 
Matteo Carlomagno, Inizia la sua formazione con M. Ozino e F. Bonato lavorando contemporaneamente a progetti con attori disabili.  Prosegue la sua formazione con Susan Strasberg e Mamado Dioume. Come assistente e attore lavora per 4 anni ai progetti “Koltès – Combat avec la scène” e e “King Lear – Nomad”, diretti da M. Dioume.Coordinatore per la compagnia Atelierdei percorsi di ricerca residenziali e workshops. Lavora come attore per diverse produzioni sotto la direzione di F. Mescolini, P.L. Pizzi, D. Abbado, R. D’Alessandro e A. Zeldin. Come attore/narratore per la lirica contemporanea lavora sotto la direzione di Y. David, L. Koenings e J. Webb. Per il cinema in lingua inglese ha lavorato con I. Robertson, D. Leland e D. Liman. Per la televisione ha lavorato sotto la direzione di S. Rubini, M. Soavi e A.Barzini. Svolge attività laboratoriali. Dal 2008 è co-fondatore della compagnia Festina Perduta. Dal 2010 è co-fondatore e coordinatore del progetto TEATROCITTA’ PASCOLI.  
 
Edoardo Scala, si diploma presso il Tangram Teatro di Torino diretto da Bruno Maria Ferraro e Ivana Ferri con cui inizia fin da subito un rapporto lavorativo. Continua la sua formazione con Susan Strasberg, Gabriele Calindri, Domenico Castaldo e Giorgio Rossi. Inoltre, studia e lavora con Mamadou Dioume, nel progetto triennale Workshop Koltes. Organizza e coordina lavori residenziali di formazione per attori. Viene inoltre diretto da Franco Mescolini, Walter Manfrè, Gigi Proietti e Giulio Costa. Nel biennio 2005/2006 viene diretto da Luca Ronconi. Per la televisione lavora sotto la direzione di G. Campitoti, G. Tescari e per il cinema sotto la direzione di M. Bellocchio e G. Capotondi. Svolge attività Laboratoriali per ragazzi. Dal 2008 è co-fondatore della compagnia FestinaPerduta. Dal 2010 è co-fondatore e coordinatore del progetto TEATROCITTA’ PASCOLI. 
 
Paolo Summaria, Si diploma come attore presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “S. d’Amico” di Roma. Prosegue la sua formazione presso il Centro di Ricerca Teatrale di Pontedera avendo contatti anche con il Work Center di Jerzy Grotowsky and Thomas Richards. Trasferitosi per un periodo in Inghilterra conosce Philippe Gaullier con il quale si avvicina all’arte del Clown e del Bouffon che lo porterà a sperimentare alcuni interventi di Teatro di Strada. In Italia lavora, fra gli altri, con L. Salveti, M. Ferrero, G. Cobelli, P. Maccarinelli, M. Maltauro, F. Mescolini, T. Ludovico (Teatro Kismet O.perA.) P. di Buduo (Teatro Potlach). In televisione partecipa a varie fiction (Un medico in famiglia, I Cesaroni, Incantesimo) e spot pubblicitari (Vodafone, Infostrada, Unicredit). Alterna la sua attività professionale con laboratori teatrali negli istituti scolastici e per gruppi di attori professionisti. Dal 2010 è co-fondatore e coordinatore del progetto TEATROCITTA’ PASCOLI. 
 
Mirco Ciorciari, Studia alla Galante Garrone di Bologna e prosegue la formazione con Silvio Castiglioni (ERT). Frequenta laboratori teatrali con il Teatro delle Albe e il Teatro Valdoca. Ha lavorato sotto la direzione di F. Mescolini, M. Martinelli, C. Ronconi, T.O. Zinzi ( progetto 8 spettacoli “Omaggio a Dino Buzzati”, produzione Telecom e Comune di Milano) e M. Maltauro. Per la televisione ha lavorato sotto la direzione di F. Costa e B. Catena. Dal 2002 è docente di teatro nelle scuole elementari, medie e superiori nella regione Emilia Romagna. Dal 2008 è cofondatore della compagnia teatrale FestinaPerduta. Dal 2010 è co-fondatore e coordinatore del progetto TEATROCITTA’ PASCOLI.